Cracking Art conquista Megalò

  1. Home
  2. News & Eventi
  3. Cracking Art conquista Megalò

Evento

Cracking Art conquista Megalò

Centro Commerciale Megalò
Dal 15 ottobre al 7 novembre

La mostra dedicata all'Abruzzo per il 16° anniversario del Centro

Il Centro Commerciale Megalò ha da sempre un profondo legame con il territorio, che vede come una risorsa importante e preziosa, da tutelare e valorizzare. Per questo ha pensato di dedicare il suo 16° anniversario all’Abruzzo, con una grande installazione artistica in collaborazione con Cracking Art. 


Il Movimento Artistico Cracking Art nasce nel 1993 per tradurre le problematiche ambientali del nostro tempo in arte: rivoluzionaria, impegnata e coloratissima. Le opere in plastica rigenerata invitano a una riflessione collettiva sul rapporto uomo-natura attraverso una “invasione pacifica” degli spazi di vita quotidiana. 
Dal 15 ottobre al 7 novembre Megalò è diventato uno di questi spazi con oltre 250 sculture di animali simbolo dell’Abruzzo per sensibilizzare tutte le generazioni su sostenibilità ambientale e tutela del patrimonio naturalistico
Ma non finisce qui. Altre iniziative Green sono state dedicate alla comunità: donazioni per ripiantare alberi lungo la Costa dei Trabocchi dopo gli incendi estivi, contributi al Parco Nazionale d'Abruzzo per tutelare gli animali a rischio e nuove divise alla Protezione Civile di Chieti.

L'ORSO
L’orso è un animale che esprime familiarità e affinità nei confronti dell’uomo, ma anche estraneità e opposizione. È selvaggio e maestoso allo stesso tempo, proprio come la natura abruzzese.
Megalò ha scelto questa scultura per rendere omaggio all'Orso Bruno Marsicano, simbolo del Parco Nazionale d'Abruzzo. Una sottospecie differenziata geneticamente dagli orsi delle Alpi e dunque esclusiva e unica dell'Italia centrale. Oggi si stima una presenza estremamente ridotta: soli 50 esemplari, distribuiti all’interno del Parco e nelle aree appenniniche circostanti. 

IL LUPO
Nell’immaginario collettivo il lupo è un animale selvaggio, solitario e individuale. In realtà è molto più vicino al cane di quanto crediamo, perché alleva la prole e difende il territorio insieme al suo branco. Avvistarlo in Abruzzo non è difficile. Vi è mai capitato?
Per questo Megalò ha deciso di presentare questa creatura così affascinante e leggendaria, che protegge la sua famiglia come noi vogliamo proteggere il nostro territorio. 

LA RONDINE
È piccola, ma compie ogni anno un viaggio faticosissimo. Uccello migratorio instancabile, la rondine è profondamente connessa al risveglio della natura e alla stagione della Primavera. 
Per questo simboleggia la rinascita, la rigenerazione.
Con questo animale Megalò vuole raccontare il senso di libertà e tenacia insito nella meravigliosa e selvaggia natura abruzzese.
Caratteristiche che, come in questo caso, non appartengono alla terra ma volano nel cielo.

LA CHIOCCIOLA
“Chi va piano va sano e va lontano”. Lo sa bene la chiocciola che, proprio per questo, rappresenta il procedere per gradi verso un obiettivo e il raggiungerlo nonostante tutte le difficoltà.
Megalò presenta questo animale che porta la sua “casa” sempre con sé, perché l’Abruzzo è la nostra dimora e noi dobbiamo esserne cittadini responsabili e consapevoli.

I DELFINI E I PESCI
Quando li ammiriamo cavalcare le onde o nuotare elegantemente lungo la Costa dei Trabocchi ci offrono uno spettacolo meraviglioso. Eppure, i pesci sono costantemente in pericolo in tutto il mondo a causa della plastica in mare.
Megalò vuole lanciare un forte segnale perché l’ecosistema marino sia protetto e preservato. Pensiamoci bene la prossima volta prima di abbandonare un rifiuto in spiaggia: da dove nasce la vita, se non dall’acqua?